Un po' di magia ogni tanto non guasta

Gemadhar si diverte sempre sfottendo le case di cosmesi per i nomi altisonanti che danno ai loro prodotti. L'ultimo con cui se l'è presa era un peeling per il viso che avevo acquistato in offerta in profumeria, quel tipo di offerte che ti porti via a metà prezzo un prodotto che un paio di mesi dopo ritrovi identico nello scopo, ma con scatola, profumazione e colore rinnovati.
Il peeling, che sarebbe un sapone liquido per il viso un po' granuloso, si chiama GRAINS DE MAGIE, e in effetti può sembrare un po' pretenzioso, soprattutto se si leggono le meraviglie descritte nel foglietto accluso e si guarda la mia faccia dopo che l'ho usato (nel senso che la faccia è sempre quella).
Questa sera Pallina è andata a dormire un po' prima del solito e con meno fatica, così mi sono concessa una bella doccia calda, con un bagno schiuma profumato e, giusto per togliere un po' di smog, i miei modesti e inefficaci grani di magia.
Mentre mi rilassavo sotto l'acqua calda, con Gemadhar che cipollava su questa tastiera dedicandosi ai suoi hobby preferiti e Pallina che russava beata nel lettino, ho pensato che stavo vivendo un momento dedicato interamente ed esclusivamente a me. Questa consapevolezza mi ha fatto stare davvero bene per un paio di secondi, una specie di illuminazione grazie alla quale sono uscita dalla doccia riposata e rinnovata. Sicuramente non è dovuta al peeling, ma un po' di magia da qualche parte c'è stata.

Commenti

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari