Boller (brioches norvegesi)

Devo rottamare il mio blog su Splinder (sigh!) ed eccomi qua. Apriamo in dolcezza.

Stasera al Naturanda ho incontrato una ragazza che mi ha chiesto la ricetta dei boller (stavo in effetti acquistando del cardamomo). Eccola.



Ingredienti:
300 ml di latte
125 gr di burro sciolto
2 uova intere
125 gr di zucchero
1 cucchiaio raso di cardamomo macinato
600 gr di farina
40 gr di lievito di birra o 1 bustina di lievito di birra secco

Per la farcitura:
Cannella, zenzero, zucchero semolato q.b.

Alcune note sugli ingredienti:
Se si utilizza la macchina del pane (come ho fatto io per la prima volta stasera con meravigliosi risultati) aggiungere gli ingredienti nell'ordine indicato e preferire il lievito secco.
E' piuttosto difficile trovare il cardamomo macinato, ma potete acquistare le bacche in erboristeria o nelle botteghe dell'equo-solidale, tritarle fino ad esporre i semi ed utilizzare un macinapepe per renderlo in polvere. In questo caso il cardamomo sarà molto più profumato di quello acquistato in polvere e potrete ridurlo alla dose di due cucchiaini rasi.
La ricetta originale utilizza comune farina tipo "00", io la rafforzo nelle proporzioni di 400 gr di tipo "00" e 200 gr di Manitoba.

Procedimento:
Impastare gli ingredienti. Se si utilizza la macchina del pane utilizzare il programma Impasto per fare in automatico la lievitazione. Se si impasta a mano, lasciare lievitare in forno spento e chiuso per 1 ora.
Dividere l'impasto in due parti e lavorare separatamente stendendo una sfoglia di circa mezzo cm. di spessore. Cospargere con cannella (kannell boller) o zenzero (ginger boller) e zucchero semolato, spargendolo uniformemente con le mani (non abbiate paura ad abbondare con la spezia), quindi arrotolate il cilindro e tagliate tronchetti ad una distanza di 3 o 4 cm. Ripetete con l'altra metà di impasto.
Disponete sulla teglia le "girelle" ad una distanza di almeno 2 cm. una dall'altra e lasciate lievitare ancora per 15-30 min.
Nel frattempo riscaldate il forno a 180-200°C. Infornate per 8 min, sfornate e lasciate intiepidire.

I boller si conservano per qualche giorno in scatola di latta. Surgelati e riscaldati per colazione sono comunque buonissimi.
La foto riguarda l'infornata dei kannell boller. I ginger boller risultano più chiari.

Commenti

Post più popolari