"I più mangiavano col berretto in testa, ma senza fretta, pescando i resti spappolati dei pesciolini sotto le foglie nere del cavolo e sputacchiandone le lische sul tavolo. I mucchietti che si formavano venivano spazzati via con un colpo di mano, prima che una nuova squadra prendesse posto, e finivano in terra a scricchiolare.
Sputare le lische direttamente in terra era ritenuto un segno di scarsa educazione."
da Una giornata di Ivan Denisovic di A. Solzenicyn


Ho preso velocemente questo libro dallo scaffale stamattina, per farmi passare il tempo alla fila per gli esami. Mi è piaciuto da subito e mi ha fatto trascorrere il tempo. E' il vantaggio di avere un buon libro per le mani quando si sta in coda.
Comunque lo acquistai pochi giorni fa, dopo aver ritrovato un appunto nascosto da almeno due anni in una vecchia borsa. Nel foglietto diventato ormai fragilissimo c'era il titolo di questo libro, non ricordo né quando lo scrissi né perché, ma se scrivo un titolo di libro è per leggerlo, così lo acquistai in offerta al 15% di sconto fuori della Feltrinelli (che fortuna, no?). Il libro contiene tre racconti, il primo è bello, non ho altro da dire sull'argomento.




Commenti

Post più popolari