Due ricette con il cavolo verza


Salsiccia e cavoli della tradizione

Il procedimento di questa ricetta mi è stato insegnato da mia madre, che lo aveva imparato da sua madre, che lo aveva imparato da sua madre e così via...
Si tratta di una delle pietanze che riscuotono maggior successo alla nostra tavola invernale e che cucino molto spesso.
Per gustarla al meglio consiglio di accompagnare con un buon sangiovese e piadina calda.


Ingredienti:
1 cavolo verza medio-grande già pulito e lessato in acqua bollente
8-10 salsicce, io le preferisco sottili
Olio d'oliva
2 spicchi d'aglio
Sale, pepe

Procedimento:
In un pentolino scaldare dell'acqua fino a bollore.
Disporre le salsicce forate in una grande padella e versare l'acqua calda fino a 1 cm di altezza, accendere il fuoco e lasciare andare a fuoco medio coperto. Dopo qualche minuto le salsicce avranno perso parte del loro grasso nell'acqua, girarle e togliere il coperchio.
Quando il liquido di fondo è quasi interamente evaporato, aggiungere il cavolo leggermente strizzato e tagliato a listarelle. Condire con abbondante olio, sale e gli spicchi d'aglio schiacciati.
Cuocere a fuoco vivo per un minuto mescolando, quindi aggiungere le salsicce tagliate a metà o a tocchetti e proseguire la cottura abbassando la fiamma finché la verza si abbrustolisce e le salsicce sono ben cotte. 
Il piatto va servito ben caldo.

Involtini di verza

Un altro piatto a base di cavolo verza che mangiamo volentieri è una variazione del tradizionale involtino in foglie intere che si mangia a Milano. 
Io lo faccio in foglie piccole, o tagliate, lasciandolo aperto invece che chiuso a bustina. I bambini ne vanno matti, sopratutto perché gli involtini sono più piccoli e possono servirsi un po' alla volta a seconda dell'appetito.


Ingredienti:
Le foglie più esterne di 1 cavolo verza medio-grande già pulite e lessate al dente
2 h di polpa di salsiccia
2 h di macinato scelto
2 cucchiai di grana grattugiato
2 cucciai di pecorino grattugiato
2 uova
Maggiorana e  aglio liofilizzato 
Brodo di carne
Olio d'oliva, sale e pepe

Procedimento:
In una terrina mescolare bene le carni macinate con i formaggi, le spezie e le uova salando a piacere. Quando il ripieno risulta omogeneo, distendere le foglie di verza e formare delle polpettine oblunghe da avvolgere con la verza, quindi posizionare gli involtini sul fondo di un tegame senza sovrapporle. Potete disporli con l'apertura verso il basso per non farli aprire o usare uno stuzzicadenti, comunque non sarà necessario mescolarli.
Versate il brodo caldo sul fondo del tegame per 1 cm di altezza, coprite e lasciate andare a fuoco basso in modo da cuocerli con un leggero bollore. Dopo cinque minuti scoprite, salate e pepate a piacere e irrorate con un filo d'olio proseguendo la cottura per altri cinque minuti e comunque finché le polpette di ripieno saranno cotte.

Commenti

Post più popolari

WelcomeMailchimp