una buona notizia

La buona notizia è che Pallina è stata presa all'asilo statale.
Mi dispiace toglierla da quello privato in cui si è fatta due tre amichetti e ci si trova molto bene, per non parlare dell'inserimento che mi costerà altri 15 giorni di ferie in ottobre, ma a parte questo vedo solo vantaggi.
Abbiamo stimato un risparmio intorno ai 5000 euro per il prossimo anno.
L'asilo statale è aperto fino alle 18 e gli orari sono rigorosi, non mi capiterà di pagare per tot ore e vederle ridotte per la mancanza di educatrici.
Inoltre al privato pranzano alle 11, e questo mi obbliga ad almeno un paio di merende per portare Pallina a cenare almeno alle 18. Quasi mai cena con noi, perché dalle 17 ha già fame. Quando poi vede che apparecchio per noi, malgrado caschi dal sonno vuole partecipare alla compagnia e finisce per stancarsi troppo e andare a letto tardi. All'asilo pubblico pranzano alle 12 perché non dipendono dalle aziende private di catering che sbrigano le scuole prima dell'orario di pausa degli uffici.
L'inserimento è meno sbrigativo, sicuramente uno svantaggio per me, ma credo che sia meno traumatico per lei, sopratutto perché entra in una struttura decisamente più grande. Vedremo. Aggiornerò queste riflessioni il 9 settembre, per allora infatti è prevista una merenda nel nuovo asilo, per presentare l'ambiente a bambini e genitori.

Commenti

Post più popolari