Il 29 di maggio a Castelraimondo (MC) c'è stata l'annuale Infiorata del Corpus Domini. Durante la notte il corso cittadino è rimasto illuminato a giorno per consentire ai partecipanti di realizzare gli enormi quadri coi petali dei fiori. La procedura è bella da seguire, se si ha la possibilità di andare a letto tardi: verso le 18 arrivano sul corso i volontari che prendono posizione sulla strada e delimitano degli ampi rettangoli con dello spago e 4 chiodi infilati nell'asfalto. Nella prima parte della serata i quadri vengono disegnati sulla strada. Pochi gruppi lo fanno all'antica, tracciando segni di gesso, la maggior parte utilizza dei fogli col disegno a matita che vengono incollati con colla da attacchino, da quel momento inizia il lavoro duro. Per tutta la notte i quadri vengono "dipinti" utilizzando petali di fiori, granaglie, semi, paglia, erba... verso le tre, le quattro del mattino si vedono i quadri quasi completi, i volontari ritoccano particolari importanti ma invisibili all'occhio profano. La mattina dopo ci si sveglia sul corso affrescato dai fiori. Passeggiando in strada si sente il profumo delle ginestre e dei garofani. Per l'intera giornata di domenica i quadri vengono "irrigati" con acqua e colla per mantenerne la luminosità, verso sera parte la processione e il Corpus Domini passa sul letto di petali. Le calzature dei preti spostano appena i fiori e per tutta la serata si può ancora godere della vista dei quadri. Durante la notte gli spazzini del paese raccolgono i petali e la strada torna regno delle auto. Dura solo due giorni, ma è davvero affascinante.

Commenti

Post più popolari

WelcomeMailchimp